A Tregasio nuova installazione artistica nella chiesetta di San Biagio

Animaminima contemporanea

L'antica chiesetta di San Biagio di Tregasio fa da cornice a una nuova installazione d'arte.
Si intitola "Angelus Novus" la mostra di SantaSeveso, in esposizione presso la chiesetta del XIII secolo in via Don Sturzo, oggi sconsacrata, che da diversi anni ormai è diventata sede del progetto Animaminima contemporanea: uno spazio antico che ospita suggestive installazioni artistiche moderne.

"SantaSeveso - spiega il critico d'arte Vittorio Raschetti, curatore dell'esposizione insieme a Felice Terrabuio - reimpiega materiali plastici industriali in una nuova forma poetica. Reinventa i polimeri trasformandoli in opere dove l'eternità a-temporale della plastica di veste di connotazioni autobiografiche, vissuti e narrazioni che indagano il corpo, l'identità, l'ambivalenza dei lati insieme giocosi e crudeli delle cose. Una favola adulta, un viaggio apparentemente regressivo nel prologo dell'infanzia che nasconde i grandi misteri dell'innocenza. Un viaggio straniante tra Jonathan Swift, Lewis Carrol, David Lynch: distopie allucinatorie e zone d'ombra, rivelando l'impensatoincastonato dentro unsogno plastificato".

La nuova mostra, visibile 24 ore su 24 dalla strada, attraverso finestre, rimarrà esposta sino al 26 giugno 2022.

Sintetica biografia dell'artista

SantaSeveso nata a Saronno il 26.09.69, vive e lavora a Milano. Diplomata in Decorazione nell’anno scolastico 1986/1987 presso l’Istituto Statale d’Arte per l’Arredamento di Cantù (Como) e in Decorazione nell’anno Accademico 1991/1992 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano).

Leggi la presentazione della mostra del critico d'arte Vittorio Raschetti

Scarica la scheda della chiesa San Biagio

Ultimo aggiornamento: 19/04/2022 15:36:23