Negozio storico

 Il 20 Marzo 2006 sono stati premiati 99 negozi "storici" lombardi tra i quali l’Antico Ristorante Fossati di Canonica, al quale è stato attribuito il titolo di “negozio storico di rilievo regionale” riconoscendo al Ristorante“l’eccellenza” sotto il profilo storico e architettonico, nonché una significativa testimonianza dell’attività commerciale in Lombardia svoltada oltre mezzo secolo.

E’ un obiettivo importanteraggiunto grazie alla candidatura avanzata dall’ Amministrazione comunale, allo scopo di attrarre turismo e valorizzare il nostro Comune ed in particolare la frazione di Canonica, anche come polo artistico e culturale.

 Il numero limitato di esercizi che,negli anni, hanno potuto fregiarsi di tale qualifica di primo livello, ad oggi solo 41 esercizi in tutta la Regione Lombardia,evidenzia la prestigiosità di tale riconoscimento, significativo anche perché è attualmente l’unico nella Provincia di Milano.

La premiazione dei 28 negozi storici di rilievo regionale e 71 di rilievo locale ha avuto luogo presso l’auditorium Giorgio Gaber del Palazzo della Regione alla presenzadel Presidente della Regione, Roberto Formigoni, dell'assessore al Commercio, Franco Nicoli Cristiani, e del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Formigoni si è rivolto ai titolari, per esprimere la riconoscenza delle istituzioni. "La realtà dei negozi, soprattutto quelli storici - ha detto - rende viva la città e aiuta la qualità della vita sia con la qualità dei prodotti sia perché favorisce i rapporti interpersonali, al di là dell'aspetto del puro interscambio economico".
"Sono queste le ragioni - ha proseguito il presidente - per le quali i vostri negozi sono diventati storici, perché hanno continuato a fornire nel tempo questo tipo di servizio, con un rapporto fiduciario basato sulla qualità del lavoro che voi esprimete quotidianamente".
Riferendosi poi ai recenti avvenimenti di Milano, dove molti negozi sono stati bersaglio di atti vandalici, il presidente ha ribadito la sua solidarietà a quanti sono stati colpiti e ha rinnovato loro la "vicinanza del Governo regionale".

L'assessore Nicoli Cristiani ha parlato di "equilibrio" per descrivere la politica della Regione che punta a valorizzare tutte le realtà, "quelle grandi come quelle piccole, con la volontà di assicurare una presenza equa e funzionale all'interno del tessuto commerciale locale".
"Non verrà mai abbastanza sottolineata - ha proseguito Nicoli Cristiani - l'importanza che i piccoli esercizi, i 'negozi di vicinato', conservano nel vitalizzare l'ambiente sociale dei Comuni e della Regione, specie in presenza di realtà territoriali di modeste dimensioni o disagiate, come quelle montane".
"Dal punto di vista poi della qualità dei prodotti - ha concluso - i negozi storici sono una testimonianza vivente del rapporto che lega gli esercizi commerciali ai consumatori e che li rende degli autentici testimonial per un'esigenza che il pubblico sente sempre più decisamente".

Soddisfazione per l'iniziativa è stata espressa anche dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, che ha ripreso l'accenno di Nicoli Cristiani sulla necessità di uno sviluppo equilibrato delle strutture commerciali, ricordando come la categoria "non punti solo sul mercato ma, nella logica della concorrenza, indichi comunque la necessità di far giocare a tutti la loro partita".
Alla premiazione sono intervenuti anche il presidente dell'ANCI Lombardia, Lorenzo Guerini, e il presidente di Confesercenti Lombardia, Giorgio Piccioli.


 

Ultimo aggiornamento: 23/03/2006 22:27:21