Covid, via le mascherine: l'obbligo rimane solo sui trasporti e in ospedale

Il 15 giugno sono scaduti gli ultimi obblighi per l’utilizzo delle mascherine previsti dall’ordinanza del Ministero della Salute dello scorso aprile per il contrasto del Covid-19.
Di conseguenza dal 16 giugno l'uso di dispositivi di protezione è raccomandato ma non più obbligatorio nei cinema, teatri e palazzetti dello sport.
L'obbligo viene meno anche agli Esami di stato, sia quelli di terza media che quelli di maturità, dove l'utilizzo della mascherina rimane raccomandato.
 
Il Consiglio dei Ministri ha però predisposto un decreto che proroga fino al 30 settembre l’obbligo di utilizzo delle mascherine di tipo FFPP2sui mezzi di trasporto pubblici (eccetto il trasporto aereo) nelle strutture sanitarie e nelle Rsa.
 
Misure che, in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto del Cdm, sono in vigore da subito in virtù dell'ordinanza ponte emanata il 15 giugno dal Ministero della Salute, di cui riportiamo un estratto:
 
E' fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per l'accesso ai seguenti mezzi di trasporto e per il loro utilizzo:
1) navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
2) treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;
3) autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
4) autobus adibitia servizi di noleggio con conducente;
5) mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
6) mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado.

Leggi qui l'ordinanza completa del Ministro della Salute

Ultimo aggiornamento: 23/06/2022 14:12:53