Dove mi trovo: home \ per i disabili e gli anziani \ trasporto sociale
Trasporto sociale
Per trasporto occasionale si intende il servizio di accompagnamento a favore di persone presso centri sociali e/o sanitari o, comunque, il servizio di trasporto effettuato nell’ambito di progetti elaborati dal servizio sociale comunale, gestiti direttamente dal Comune attraverso personale comunale o associazioni di volontariato.
I servizi di trasporto sono svolti presso le strutture sopraindicate ubicate entro il raggio di trenta (30) chilometri dal territorio comunale; in casi eccezionali, valutati dal servizio sociale comunale, il trasporto può essere organizzato anche per destinazioni più lontane.

Finalità
Il servizio di trasporto occasionale ha lo scopo di garantire l’utilizzo delle risorse distribuite sul territorio per rispondere a bisogni di diagnosi, cura, riabilitazione, prevenzione attinenti alla sfera fisica, psichica, sociale, ivi comprese le iniziative organizzate dalle associazioni operanti sul territorio.

Destinatari
Il servizio è rivolto a soggetti in condizione di fragilità, nel rispetto del seguente ordine di priorità:
a) minori con provvedimento dell’autorità giudiziaria;
b) minori disabili in età di obbligo scolastico per il raggiungimento delle relative strutture individuate in accordo con il Servizio Sociale comunale, minori in carico ai servizi sociali;
c) disabili;
d) anziani non autosufficienti;
e) altre persone a diverso titolo in carico al servizio sociale.

Ammissione al servizio
L’eventuale attivazione del servizio avviene su richiesta dell’interessato o di chiunque sia informato delle necessità assistenziali in cui versa la persona.
Alla domanda di accesso al servizio dovrà essere allegata la dichiarazione sostitutiva unica. La domanda di accesso al servizio dovrà essere presentata almeno cinque giorni lavorativi prima dell’inizio del trasporto.

Criteri di ammissione al servizio
I soggetti di cui al precedente punto 17.3, lettere c -d -e possono fruire del trasporto comunale alle seguenti condizioni:
a) documentata impossibilità di effettuare il trasporto da parte dei familiari;
b) impossibilità di fruizione dei mezzi pubblici di collegamento o assenza degli stessi;
L’effettiva erogazione del servizio è subordinato alla disponibilità di risorse umane, strumentali e finanziarie.
A parità di condizioni la precedenza è determinata dalle seguenti criteri di priorità:
1) utenti già in carico al servizio.
2) ISEE più basso;
Qualora l'ammesso al servizio necessiti di un accompagnatore, lo stesso sarà fornito dal richiedente.

Costo del servizio
Fatta eccezione per i casi di cui al punto 17.3 lettere a) e b) per i quali il servizio è interamente gratuito, il costo del servizio è a carico del Comune, con una compartecipazione alle spese da parte degli utenti determinata sulla base di una tariffa personalizzata, calcolata applicando la formula sottoindicata:
ISEE nucleo famigliare
tariffa personalizzata: tariffa massima X (ISEE nucleo familiare / soglia ISE di riferimento).
 
Ai fini dell’esatta determinazione della quota a carico degli utenti l’Amministrazione comunale determina annualmente:
- la tariffa massima
- la soglia ISEE di riferimento
- gli eventuali casi di esenzione
Nel caso in cui alla domanda non fosse allegata all’attestazione ISEE oppure la stessa sia superiore al valore della soglia ISEE di riferimento, il rapporto ISEE nucleo familiare/soglia ISEE di riferimento verrà posto uguale ad 1 e l’ammissione al servizio sarà valutata in subordine alle domande dei soggetti che hanno presentato l’attestazione ISEE, in base ai criteri stabiliti nei predetti articoli.

Modello dell'istanza clicca qui
 
Per maggiori informazioni conttare

L'Ufficio Servizi Sociali
Sede: Via Vittorio Veneto 15
Tel: 0362/9741211 fax 0362/997655
Posta elettronica certificata: comune.triuggio@cert.comune.triuggio.mi.it
E-mail: socioeducativo@comune.triuggio.mb.it
stampaSTAMPA