Casi positivi e contatti stretti: iter e regole da seguire per isolamento e quarantena

Stop alla quarantena per i contatti stretti anche se non vaccinati

Se necessiti di informazioni relative alla gestione Covid, PRIMA DI CONTATTARE IL MEDICO, leggi attentamente le informazioni a seguito riportate. Potresti trovare le risposte alle tue domande senza sottrarre la possibilità di rivolgersi al personale sanitario per chi ha un reale problema di salute.
 

Cosa fare se sei positivo al Covid-19
Devi sottoporti ad un periodo di isolamento:
  •   di almeno 10 giorni dal tampone positivo (o dall’inizio sintomi se sintomatici)
  •   di almeno 7 giorni dal tampone positivo, se hai ricevuto la dose booster o hai completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni
L’isolamento si conclude con esito negativo del tampone antigenico o molecolare. Il tampone di fine isolamento (guarigione) può essere effettuato presso:

  • il Medico di Medicina Generale (MMG), Pediatra di Libera Scelta (PLS)
  • i punti tampone delle ASST/punti tampone massivi/privati accreditati (presentando il provvedimento di isolamento rilasciato da ATS, prenotazione da parte di ATS o del medico, ricetta del medico)
  • le farmacie (presentando il provvedimento di isolamento rilasciato da ATS).
In caso di persistente positività, l’isolamento può terminare dopo 21 giorni dal tampone positivo (o dall’inizio sintomi) senza tampone. Per rientrare al lavoro è necessario un tampone negativo.

Chi sono i contatti stretti di un caso Covid-19?
Il “contatto stretto” (o “ad alto rischio”) di un caso probabile o confermato è definito come:
  • una persona che vive nella stessa casa di un caso COVID-19
  • una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso COVID-19
  • una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso COVID19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati)
  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso Covid-19, a distanza minore di 2 metri e di almeno 15 minuti
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) con un caso Covid-19 in assenza di idonei dispositivi di protezione (DPI)
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso Covid-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso Covid-19 senza l’impiego dei DPI raccomandati o mediante l’utilizzo di DPI non idonei
  • una persona che ha viaggiato seduta in treno, aereo o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro due posti in qualsiasi direzione rispetto a un caso Covid-19; sono contatti stretti anche i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto.
Cosa fare se sei un contatto di caso Covid-19
Dal 1 aprile viene eliminata la quarantena precauzionale da contatto stretto, anche per i non vaccinati.
Per i contatti stretti vige l'obbligo di indossare la mascherina FFP2 per 10 gg dall’ultimo contatto e di sottoporsi a test antigenico rapido o molecolare alla comparsa dei primi sintomi.
 
Come comportarsi in caso di isolamento

Non uscire di casa. Rimani in una stanza isolato dagli altri e apri spesso la finestra per cambiare aria. Indossa una mascherina chirurgica negli ambienti condivisi. Lava spesso le mani. Usa un bagno separato o pulisci il bagno condiviso dopo ogni utilizzo. Usa sempre asciugamani personali. Utilizza posate/piatti personali. Non invitare né ospitare in casa nessuno.
 

Avviso mancata ricezione provvedimenti Ats inizio e/o fine isolamento per casi positivi

Qualora il cittadino risultato positivo al Covid-19 non riceva da Ats i provvedimenti di inizio e/o di fine isolamento, oppure riceva il messaggio ma non riesca ad accedervi, è invitato a segnalarlo compilando il form presente sul sito di Ats Brianza (CLICCA QUI).
 

Raccomandazioni per persone in isolamento domiciliare e famigliari che li assistono

Clicca su link qui sotto per ottenere consigli utili su come trascorrere l'isolamento domiciliare e la convivenza con i famigliari non positivi al Covid.

Raccomandazioni per persone in isolamento domiciliare e i famigliari che li assistono